Problemi durante il trattamento - Fisiomassotrax.com

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Problemi durante il trattamento

RELAZIONE TECNICA

In cinquantun casi di lombalgia (51%), i soggetti riportandosi in posizione ortostatica avvertivano una sensazione moderatamente dolorosa che scompariva nell’arco del primo minuto di stazione eretta, ve-niva comunque indicato loro di alzarsi sempre lentamente conclusa la seduta proprio per dare il tempo alla struttura di adattarsi al cambiamento (da stiramento a chiusura in carico).
In un caso di cervicalgia (1%), nelle due, tre ore successive al trattamento veniva lamentata una lieve instability o vertigine (stiramento delle faccette articolari e recettori a livello cervicale).
Il paziente ha accettato questa sintomatologia poiché non pregiudicava in nessun modo le sue attività quindi non l’avvertiva come limitazione al trattamento.
Il caso poi ha trovato completa risoluzione nelle quattro sedute prefi ssate.
In nessun caso si è avuto un aggravamento della sintomatologia dolorosa in seguito al trattamento.

Risultati  

In 34 casi (34%), sono stati ottenuti miglioramenti o totale regressione della sintomatologia dolorosa che i soggetti avvertivano prima del trattamento, giy nelle prime quattro sedute.
In 65 casi (65%), si sono superate le quattro sedute di base (con l’approvazione dei pazienti) e risoluzio-ne della sintomatologia dolorosa in 15 pazienti (15%); nessun risultato in 1 caso (1%).
Questo caso negativo è stato analizzato e la causa dell’inefficacia derivava verosimilmente da un limite tecnico del Massotrax: il soggetto aveva un’altezza corporea tale da non consentire un adeguato fissaggio sul blocco torace-braccia.
Avevamo ipotizzato che le altezze dei soggetti comprese tra 1.55 m. e 2.00 m. fossero entro un buon range, capace di coprire la totalità dei pazienti; invece, si è visto che il range reale doveva essere compreso fra 1.50m e 2.05 m.
Il limite è stato prontamente eliminato, apportando una modifica all’asse di scorrimento del lettino affinché potesse adattarsi ad altezze corporee comprese tra 1.50 m. e 2.05 m.
La tabella seguente riassume i risultati:

Tabella 2: riepilogo dei risultati rispetto al dolore

Risultati ottenuti sul totale dei casi

N. sedute

Risoluzione o Miglioramento

Inefficacia

4

34

-

più di 4

65

1

In 75 casi (75%), si è avuto un miglioramento anche delle escursioni dei movimenti articolari presi come riferimenti (flessione, estensione, inclinazione lat., rotazione).
La tabella riassume i risultati:

Tabella 3: riepilogo dei risultati rispetto alla mobilità

Risultati ottenuti sul totale dei casi

N. sedute

Miglioramento mobilità generale

Mobilità invariata

4

24

19

più di 4

51

6

In particolare dei 24 casi (24%) di miglioramento della mobility entro le quattro sedute, 10 (10%) appar-tengono al gruppo di soggetti con quadro di cervicalgia e lombalgia, 12 (12%) al gruppo dei lombalgici, 2 (2%) al gruppo con quadro di cervicalgia.
Dei 51 casi (51%) di miglioramento della mobility con più di quattro sedute, tutti appartengono al gruppo con quadro di cervicalgie e lombalgie.
La tabella seguente riassume i risultati:

Tabella 4

 

N. Sedute

Quadro clinico

4

più di 4

Cervicalgia

2

0

Lombalgia

12

0

Cervicalgia e Lombalgia

10

51

 
Torna ai contenuti | Torna al menu